La storia di Phineas Gage, l'operaio delle ferrovie che ha stravolto le neuroscienze

La storia di Phineas Gage, l'operaio delle ferrovie che ha stravolto le neuroscienze

Un incidente quasi mortale ha permesso di comprendere molto del funzionamento del nostro cervello. Scopri l'incredibile storia di Phineas Gage che cambiò carattere a seguito di un danno cerebrale.


Conosci Phineas Gage? Se hai studiato neuroscienze, neurologia o ti sei approcciato al neuromaketing ne avrai sentito parlare perché, a causa di un evento sfortunato che cambiò radicalmente la sua vita, lo studio del cervello ha fatto notevoli passi avanti.

Phineas Gage non era un medico o uno studioso ma un operaio statunitense che lavorava presso le ferrovie. Mentre inseriva una carica esplosiva con un’asta di metallo tra alcune rocce per farle brillare avvenne un'esplosione improvvisa. L'asta schizzò verso l'alto trafiggendogli il cranio in prossimità dell’occhio sinistro e andando a cadere molti metri distante.

È facile pensare che un evento di questa gravità causi immediatamente il decesso della persona. Al contrario Phienas Gage riprese coscienza dopo pochi istanti e visse ancora per dodici anni. 

Stando alle cronache del tempo, l'infortunio gli cambiò totalmente la personalità e altre capacità, come fare previsioni e prendere decisioni.
Gage si trasformò dal venticinquenne affabile che era in una persona intrattabile, in preda di alti e bassi dell'umore, irriverente e iracondo. Si racconta che perse anche molte amicizie a causa dei suoi comportamenti violenti e imprevedibili.

La celebre foto di Phineas Gage con il mano la barra di metallo dell'incidente e che dimostra il danno all'occhio sinistro. 


Questo caso ha cambiato radicalmente le teorie psicologiche del tempo, e ha contribuito a formare l'idea che nel cervello ci fossero delle specifiche aree destinate a specifiche funzioni. Questa al tempo era una scoperta nuova e senza precedenti.

In realtà non è proprio così, è più corretto affermare che alcune zone del cervello sono maggiormente coinvolte di altre in alcuni processi. Nel nostro cervello non esiste un'area che svolge un compito solo. 

Cosa accadde al cervello di Phineas Gage? Venne danneggiata una parte del lobo frontale, in particolare la corteccia prefrontale, "sede" dei nostri ragionamenti e del controllo sociale, tra le altre attività.

 

Dal momento che questo evento è accaduto più di 170 anni fa è difficile distinguere la realtà dai racconti esagerati sulla persona di Gage.

Infatti, recenti evidenze sulla vita di Gage danno un quadro meno stereotipato degli effetti dell'incidente sul soggetto, che qualche anno dopo l'incidente trovò lavoro e continuò a vivere in modo socialmente accettabile. Sembra pertanto che il Gage dal comporamento fusioso sia esistito solamente per un limitato arco temporale, e che ci sia stato un recupero della sua personalità e delle sue capacità sociali e decisionali. Questo apre un dibattito interessante sulla possibile plasticità del nostro cervello, che risulterebbe in questo modo in grado di riorganizzarsi.

Tuttavia, il caso di Phineas Gage è entrato nella cultura popolare ed stato raccontato su moltissimi libri e citato in numerosi articoli scientifici. Il suo caso è stato di ispirazione per un cortometraggio del 2014 e viene citato anche nella recente serie TV Stranger Things (nella seconda stagione, terzo episodio).

 

Foto: Originally from the collection of Jack and Beverly Wilgus, and now in the Warren Anatomical Museum, Harvard Medical School.

Pubblicato il: 30/08/2019

Torna indietro